Sostienici con il 5x1000
codice LIDA Alba Bra 91023200040
Per donazioni IBAN
IT 17 I076 0110 2000 0005 5280 275

Progetti

CORSO DI FORMAZIONE PER GUARDIE ZOOFILE VOLONTARIE

A settembre 2014 ha avuto inizio il corso di formazione per Guardie Zoofile volontarie organizzato dell'Associazione L.I.D.A. - Sezione di Alba - Bra, presso i locali del nostro rifugio.

Il corso è volto a monitorare presso i privati il benessere degli animali e la loro tutela, affinché venga garantito il rispetto di tutte le leggi e i regolamenti vigenti. Le Guardie Zoofile, oltre a tutelare gli animali, vigilando in ordine al rispetto delle normative di riferimento, consentono di alleggerire il carico di lavoro a cui sono preposte le Autorità competenti, tra le quali, a mero titolo esemplificativo, l'ASL e la Polizia Municipale.

 


 SENSIBILIZZARE LA CITTADINANZA

Abbiamo iniziato a coinvolgere la popolazione in diversi progetti:

  • Il gruppo dell’ARCI di Bra (corsi uni-tre) ci ha aiutati nella realizzazione dei cappottini invernali per gli ospiti del Rifugio. Il tessuto per questi capi è stato donato in buona parte dalla Fondazione Miroglio di Alba e dai residenti della zona di Bra.
  • alcuni soci del gruppo G.F.A. – Gruppo Fotografi Albesi partecipano attivamente alla realizzazione delle foto degli ospiti del Rifugio utili per la divulgazione degli appelli per le adozioni.
  • Presto inizieremo un corso per volontari che riguarderà leggi a tutela degli animali, comportamento del cane, aspetto burocratico del post-affido e gestione quotidiana della cura in Rifugio.
  • A partire dalla seconda metà del mese di aprile organizzeremo delle passeggiate il sabato pomeriggio per le vie di Alba e Bra. Coinvolgeremo volontari che normalmente non partecipano alla gestione del Rifugio. Questi saranno accompagnati da un responsabile più esperto e porteranno a spasso gruppetti di 3 o 4 cani mansueti. Il gruppo sarà identificabile grazie a pettorine e cartelli che indicheranno i dati del Rifugio e i nomi degli animali. La vetrina per le adozioni assumerà quindi un nuovo ruolo di coinvolgimento sociale e godrà di nuova visibilità.

I NOSTRI CALENDARI

Grazie alla collaborazione di tutti i nostri volontari tutti gli anni creiamo un calendario con gli animali del nostro rifugio. Ecco qualche assaggio di quelli passati.

   
     
     

 MIGLIORARE LA VISIBILITA’ PER INCREMENTARE LE ADOZIONI


Dall’8 gennaio 2012 siamo presenti su Facebook, con la pagina “Il Rifugio di Fido a Pollenzo – LIDA sezione Alba Bra”.
La pagina serve come vetrina per le adozioni e a offrire segnalazioni per gli animali smarriti nella zona. Grazie a questa pagina siamo riusciti a farci conoscere anche fuori provincia e fuori regione ottenendo adozioni anche in Toscana e Lombardia.
Abbiamo preso contatti, non soltanto con le testate e le radio locali ma anche a livello nazionale e stiamo cercando di far conoscere la realtà della nostra area a tutti coloro che amano gli animali.
Il 29 febbraio 2012 siamo stati ospiti della trasmissione “Gente che parla” su Quarta Rete e i nostri annunci vengono pubblicati su: Gazzetta d’Asti, Il Corriere di Alba, Bra, Langhe e Roero, AtNews, RadioAsti, Corriere di Alessandria, Pelo e Contropelo, La Pancalera. Rimane comunque l’obiettivo di aumentare il numero dei giornali su cui far apparire i nostri annunci.
Abbiamo partecipato alla StraBra – passeggiata della solidarietà con un piccolo gruppo di ospiti del Rifugio e abbiamo allestito un banco di sosta dove i partecipanti a quattro zampe hanno potuto bere, mangiare uno spuntino e riposarsi coccolati dai volontari. Portare i cani del Rifugio a un evento pubblico ci ha consentito di far conoscere questi specifici animali alla popolazione ma anche di attirare nuovi potenziali volontari e adottanti per tutti gli ospiti anche non presenti.
Creazione di una mailing-list delle famiglie adottanti in modo da continuare a mantenere vivi i rapporti con loro (in caso di eventi saranno un pubblico più sensibile per la raccolta fondi e qualora volessero adottare un nuovo cane vorremmo che continuassero a rivolgersi a noi. Un servizio di assistenza costante con risposte su piccoli problemi comportamentali o di gestione quotidiana del cane adottato potrebbero consentirci di fidelizzare queste persone).
A settembre verrà organizzata la festa del canile.

MIGLIORARE LA RACCOLTA FONDI A SOSTEGNO DI PROGETTI PER LA SALUTE DEGLI OSPITI

La raccolta fondi prevede:

  • la promozione della campagna per il 5x1000
  • banchetti in occasione di eventi nella zona
  • adozioni a distanza di singoli cani o di pagode

I soldi raccolti serviranno per eseguire analisi per la filaria e leshmania, acquistare vaccini, acquistare alimenti per cani che necessitano di diete particolari, migliorare la coibentazione dei box per l'inverno.

Vorremmo inoltre creare collaborazioni con dei negozi di alimenti per animali che ci permettano di lasciare presso di loro dei contenitori per la raccolta di cibo e che ci consentano di fare da punti di raccolta per le coperte invernali. Cercheremo anche aziende locali che possano regalarci pedane su cui appoggiare le cucce per il periodo invernale in modo che non stiano direttamente sul cemento.

ATTIVARE DELLE SPONSORIZZAZIONI E SCONTI PER GLI OSPITI ADOTTATI

Stiamo cercando di ottenere alimenti per cani adottati dal nostro Rifugio. Cerchiamo aziende produttrici di mangimi per cani che possano offrire 6 mesi di cibo per l’adozione di specifici cani (anziani, malati o con problemi caratteriali) che non riusciremo a far adottare con semplicità.

Stiamo cercando di contattare i veterinari della provincia in modo da attivare un sistema di sconti sulle prestazioni riservate agli ex ospiti del Rifugio per un periodo di circa due anni a partire dalla data di adozione.

Vorremo realizzare delle valigette di campioncini da regalare alle famiglie adottanti, come viene fatto per i bambini appena nati, con prodotti di aziende sponsor che, in cambio di visibilità, possano offrirci prodotti gratuiti per gli animali del Rifugio.

FORMARE E INFORMARE LA CITTADINANZA
Da aprile continueremo come sempre la campagna di formazione/informazione con le scolaresche del territorio, utile a sensibilizzare i giovani sul tema degli abbandoni ma anche a spiegare loro l’importanza dell’utilizzo del chip e di come intervenire se si trovano animali vaganti.

Tutti temi importanti legati alla salute pubblica e per arginare il fenomeno dell’abbandono.